Articles

Una lettera al mio nuovo nipote

Image

Caro Weston,

Ti amo già.

Nel caso in cui sei preoccupato di avere uno stalker, lascia che mi presenti ….Sono una delle tue zie.

Non vedo l’ora di incontrarti tra un’altra settimana o giù di lì!

Non sei ancora vivo da più di qualche giorno, ma sono impaziente di vedere chi diventi, che tipo di cose ti piacerà fare, giochi che ti piacerà giocare, chi assomigli, ecc.

Immagino che se sei qualcosa come tuo padre, avrai un grande senso dell’umorismo e una striscia temeraria che spesso ti metterà nei guai.

Oggi hai solo una settimana (Buon compleanno), ma sono già seduto qui a pensare ad alcuni dei consigli che ho per te mentre cresci.

E non preoccuparti, non è un consiglio soffocante. (Non credo.) È più simile a cose che vorrei aver conosciuto e abbracciato prima nella mia vita.

Quindi, come un primogenito di un altro, ecco alcuni consigli che ho per te.

Il mio consiglio a Te, mio caro nipote:

1. Sii sempre te stesso.

C’è solo una persona creata con la tua personalità, i tuoi doni e talenti unici.

Questo è tutto.

Nessun altro è esattamente come te. Quindi, se non ti presenti come te, ci sarà un vuoto nel mondo come un pezzo mancante nel mezzo di un puzzle.

Mentre cresci, in particolare come adolescente e giovane adulto, potresti essere tentato di comportarti come qualcun altro piuttosto che rimanere fedele a chi sei.

Si potrebbe cercare di essere” cool ” o mettere su un atto per impressionare la gente o guardare come avete il vostro sh*t insieme.

È la cosa più pazza….tutti noi vogliamo che la gente come noi per quello che siamo, eppure in fondo la maggior parte di noi si preoccupano che se ci presentiamo come chi siamo, le persone che amiamo non ci amano in cambio.

La verità è che le persone come te sono migliori e la tua connessione con loro è più forte quando sei reale rispetto a quando sei tutto messo insieme e lucidato. (Parleremo di cosa significa “reale” quando leggiamo Il coniglio di velluto.)

Quando le persone a cui sei vicino ti amano per quello che sei veramente, è la sensazione MIGLIORE in tutto il mondo.

2. Prenditi il tuo tempo e non preoccuparti.

Forse è un primo nato achiever-thing, ma ero davvero preoccupato di ottenere “lì” veloce, “lì” essendo terra adulta perché volevo essere tutto sistemato e avere tutto capito. (Sto ridendo mentre scrivo che.)

Mi sono preoccupato a 16 di imparare come fare le mie tasse. (Facile da fare in un primo momento. E hanno commercialisti quando diventa difficile.)

Mi sono preoccupato di finire il college in tempo, quindi non ho studiato all’estero. (Mi dispiace questo.)

Mi sono preoccupato di entrare nella scuola di terapia fisica, poi mi sono preoccupato di fare buoni voti, poi mi sono preoccupato di ottenere un lavoro…..e ancora e ancora e ancora.

Il tempo è la nostra risorsa più preziosa. E la preoccupazione ci ruba tempo.

Amo questa citazione: “Ieri è storia, domani è un mistero, oggi è un dono ed è per questo che si chiama presente.”

Vivi ogni giorno come se fosse un regalo e ti prometto che arriverai” lì ” in tempo.

3. Trova lavoro che ti piace davvero.

Quando sei un bambino, vi permetterà di trascorrere la maggior parte del vostro tempo a giocare e inventare e fare ogni sorta di divertimento e roba impressionante.

Ma quando invecchi e inizi a cercare un lavoro, la saggezza convenzionale ti dirà che i lavori sono noiosi o difficili o non divertenti.

Ora non sto dicendo che ogni lavoro sarà divertente come giocare ai videogiochi (anche se potresti ottenere un lavoro progettandoli) o andare in bicicletta nel quartiere.

Ma per favore, per favore, per favore non accettare alcun lavoro che non ti piace.

Puoi chiedere sia a tuo padre che a tua madre di questo…entrambi hanno lavori che amano.

Ciò che accade al lavoro influenza ciò che accade a casa. Quando non sei felice al lavoro, gocciola (o sgorga) nella tua vita personale.

Scegli un lavoro che ti rende felice al lavoro e molto probabilmente sarai felice anche nella tua vita personale.

4. Continua a provare, anche se cadi.

Uno dei momenti più emozionanti in tutto il mondo sarà quando si impara a camminare. Farai qualche passo, sorridi e poi cadrai.

Quindi ti alzerai e ripeterai di nuovo il processo.

Continuerai a provare più e più volte e sarà facile per te perché non saprai che “dovrebbe” essere difficile.

Tua zia sarà gelosa.

Perché per me, da adulto,” cadere ” è diventato più difficile man mano che invecchiavo. Mi sono messo a mio agio nel fare le cose che sapevo fare e dimentico quanto sia divertente rischiare e fare qualcosa di nuovo.

Un giorno ti racconterò dell’anno in cui sei nato, che è stato l’anno in cui ho davvero ricominciato a correre dei rischi.

Avevo paura….ALLA GRANDE.

Ancora lo sono.

Ma ho imparato che essere spaventati non è così male. Significa che stai cercando qualcosa che conta davvero.

E ho anche imparato che il fallimento non è la morte dei miei sogni. Significa solo che devo alzarmi e riprovare.

5. Sei abbastanza, proprio come sei.

Questo è probabilmente il consiglio più importante che posso darti. È semplice ma difficile da avvolgere la mente intorno.

Come si cresce e “fare cose”, come fare sport, ottenere buoni voti, vincere premi, ecc., Lei sarà tentato di pensare che quelle realizzazioni SONO Lei e crea il Suo valore nel mondo.

Ma la verità è che sei amato oltre misura dalla tua famiglia ora (e dai tuoi amici più tardi) solo per la tua semplice presenza nel mondo, non perché hai segnato un gol o hai ottenuto A o qualsiasi altra cosa.

(Anche se, c’è una piccola cosa che si potrebbe realizzare in questo momento che renderebbe la tua mamma e papà davvero felice, e che è quello di dormire tutta la notte. Nessuna pressione….solo un suggerimento.)

TU sei la benedizione. Proprio come te. Adesso. Il resto è sugo.
Ti amo e ci vediamo presto,

Zia Christine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.