Articles

Oodgeroo Noonuccal (Kath Walker)

Il 3 novembre 1920, Kathleen Jean Mary Ruska nacque a North Stradbroke, un’isola nella baia di Moreton a circa 30 chilometri a est di Brisbane, e la casa della tribù Noonuccal. C’erano sette bambini nella famiglia Ruska, e tutti passarono un po ‘ di tempo alla Dunwich Primary School. All’età di 13 anni, e come un aborigeno senza futuro nel sistema di istruzione statale, Kath è andato in servizio domestico a Brisbane. Fu salvata da quel destino dalla seconda guerra mondiale quando prestò servizio nell’esercito femminile australiano.

Kath sposò Bruce Walker, un operaio in riva al mare a Brisbane, ed ebbe due figli, Denis e Vivian. Si unì al Partito Comunista perché era l’unica organizzazione politica che evitava la politica dell’Australia bianca, ma se ne andò perché il Partito voleva scrivere i suoi discorsi per lei.

anni sessanta – gli anni di libertà corse, la lotta per il diritto di voto e la Gurindji sciopero a Wave Hill – visto Kath diventare un importante e convincente figura come scrisse e parlò per i Diritti degli Aborigeni, forse seguendo il percorso di suo padre, che era stato attivo nella lotta per il riconoscimento dei salari per gli Aborigeni, come già nel 1935

Nel 1964, il suo primo volume di versi e la prima da parte di un Aborigeno Australiano, stiamo Andando, è stato pubblicato (con l’incoraggiamento di Judith Wright e l’aiuto di un Commonwealth Letterario Fondo) da Jacaranda Premere. Il suo secondo volume, L’alba è a portata di mano, seguito nel 1966. Le poesie oneste e schiette guadagnarono immediata accettazione e dovevano essere i precursori di una notevole produzione che includeva racconti, discorsi, dipinti, drammi e film.

La lotta per i diritti civili degli anni ’60 e’ 70 vide Kath attiva in molti Comitati locali, statali e, più tardi, nazionali. È stata Segretario di Stato del Queensland del Consiglio federale per l’avanzamento degli aborigeni e degli isolani dello Stretto di Torres, Segretario del Consiglio di Stato del Queensland per l’avanzamento degli aborigeni e degli isolani dello Stretto di Torres e membro della Queensland Aboriginal Advancement League.

Durante questo periodo di intensa attività associata alla pressione per modificare la Sezione 51 e abrogare la Sezione 127 della Costituzione australiana, Kath Walker faceva parte della delegazione che ha presentato il caso per la riforma al primo ministro Menzies. Questo lobbying ha portato a una delle più importanti riforme costituzionali dalla Federazione quando, il 27 maggio 1967, il 90% dell’elettorato australiano ha sostenuto gli emendamenti proposti.

In seguito ha fatto parte dell’Aboriginal Arts Board, il Comitato per gli alloggi aborigeni ed è stata presidente del Consiglio Tribale nazionale e dello Stradbroke Land Council. Dal 1972 è stata direttrice del Centro culturale Noonuccal-Nughie Education, nonché insegnante di recupero alla Dunwich School. Ha tenuto conferenze in università e college in tutta l’Australia su argomenti che vanno dall’estrazione dell’uranio alla conservazione e l’ambiente alla cultura aborigena.

Nel 1969 Kath Walker è stata delegata australiana alla Consultazione sul razzismo del Consiglio Mondiale delle Chiese a Londra, portando per la prima volta all’attenzione internazionale la situazione del suo popolo. Questo è stato l’inizio di molti un’incursione nel mondo al di fuori dell’Australia. Nel 1972 è stata docente ospite presso l’Università del Sud Pacifico nelle Figi; nel 1974 l’inviato ufficiale australiano alla Conferenza internazionale degli scrittori in Malesia; nel 1975 l’ospite del governo PNG al PNG Festival of Arts; e nel 1976 delegato e Senior Advisor al Secondo World Black Festival of the Arts tenutosi a Lagos, Nigeria (sopravvissuto a un dirottamento aereo sulla strada di casa).

Nel 1978-79 ha vinto una borsa di studio Fulbright e Myer Travel Grant negli Stati Uniti d’America ed è stata Poet-in-Residence presso Bloomsburg State College, Pennsylvania. In questi stessi anni, quasi fosse un antidoto necessario per viaggiare, fondò Moongalba, o ‘sitting-down-place’, un pezzo di boscaglia costiera di cinque ettari sull’isola di North Stradbroke dove prove archeologiche dimostrano che i suoi antenati erano stati occupati per oltre 20 000 anni. Lì nella sua carovana ha accolto visitatori di tutte le età e razze.

Per molti bambini aborigeni e isolani delle città, questa è stata la loro prima esperienza del modo di vivere naturale dei loro antenati. Per le persone di altre razze era una rara intuizione in un’altra cultura. Fino ad oggi, oltre 28 000 bambini e adulti hanno imparato a conoscere le pratiche di raccolta di cibo aborigeni, hanno partecipato a una rinascita di arti e mestieri, e ascoltato narratori aborigeni, e così facendo sono venuti a capire, e più in particolare rispetto, le interrelazioni spesso fragili ma sostenenti della natura australiana. Kath è stata il soggetto del film Shadow Sister di Frank Heiman (1977) per il quale ha ricevuto un premio internazionale di recitazione e l’appartenenza alla Black Hall of Fame.

Nel 1970 fu pubblicata la prima edizione della sua antologia My People (Jacaranda Press), e scrisse della sua infanzia in Stradbroke Dreamtime (1972: Angus and Robertson). Oltre ad essere una scrittrice era anche un’artista a sé stante. Ha illustrato il suo libro (Padre Cielo e Madre Terra, Jacaranda Press, 1981), e nel 1986 un volume dei suoi dipinti (Quandamooka The Art of Kath Walker) è stato curato da Ulli Beier e pubblicato dalla Aboriginal Artists Agency con Robert Brown e Soci.

Gli anni Ottanta hanno visto anche ulteriori viaggi. Nel 1985 è stata membro dell’Australia/China Council party che ha girato la Cina, e le poesie scritte in questo tour (Kath Walker in Cina) sono diventate la prima raccolta scritta da un aborigeno ad essere co-pubblicata da case editrici australiane e cinesi e presentata in cinese e inglese.

Nel 1986, su invito del Segretario generale Gorbaciov, è stata delegata al Forum internazionale per un mondo libero dal nucleare per la sopravvivenza dell’umanità tenutosi a Mosca. Sulla strada di casa dalla Russia ha tenuto conferenze a Nuova Delhi su ‘Aboriginal Grass Roots Culture’. E in qualche modo nello stesso anno è riuscita a essere sia attrice che consulente di sceneggiatura per il film di Bruce Beresford The Fringe Dwellers.

Gli anni Ottanta videro anche lo stretto coinvolgimento di Kath con il Movimento per i diritti della terra, che culminò nella disperazione quando il Governo federale del lavoro rifiutò di onorare la sua promessa di emanare una legislazione nazionale sui diritti della terra. Così Kath Walker divenne Oodgeroo della tribù Noonuccal, custode del paese Minjerriba. Molti dei suoi premi ha mantenuto-il Jessie Litchfield Award, la Mary Gilmore Medal e la Fellowship of Australian Writers ‘ Award, ma nel 1987, come protesta bicentenario, ha restituito le insegne del MBE (assegnato nel 1970) alla Corona tramite il Governatore del Queensland. Nonostante questa azione, Oodgeroo e suo figlio Kabul (Vivian) sono stati sceneggiatori e produttori per la storia di Dreamtime The Rainbow Serpent, che è stata una caratteristica importante del Padiglione australiano all’Expo Mondiale 88. Il testo del Serpente Arcobaleno è stato successivamente pubblicato dal governo australiano Publishing Service.

1988 è stato anche l’anno del premio di un dottore onorario di lettere da Macquarie University. Nel 1989 la Griffith University le ha conferito il titolo di Dottore dell’Università, e nel 1989 ha visto la prima mondiale di The Dawn Is at Hand, un’ambientazione musicale di una selezione di poesie di Oodgeroo di Malcolm Williamson, il maestro australiano della musica dei Queen. Questo coro sinfonico è stato eseguito a Brisbane dalla Queensland Symphony Orchestra, solisti e il Queensland State and Municipal Choir.

Oodgeroo morì nel 1993.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.