Articles

Leveraged ETF Decays-Aggiornamento

Misuro una volta al mese il decadimento dei principali ETF leveraged. Può essere utile per chiunque utilizzi ETF con leva finanziaria per investire, fare trading o coprire.

Da dove viene il decadimento?

La maggior parte delle volte, un ETF con leva finanziaria fa peggio dell’attività sottostante con leva dello stesso fattore. Questo decadimento relativo ha diverse ragioni: beta-slippage, rendimento del rotolo, errori di tracciamento, commissioni di gestione. Solo quest’ultimo è prevedibile. Il rendimento del rotolo può essere prominente per gli ETF delle materie prime (leveraged o meno), ma il beta-slippage è solitamente la ragione principale del decadimento. Tuttavia, non sempre si traduce in decadimento. Quando un’attività è in trend con poca volatilità, un ETF con leva finanziaria può portare un rendimento in eccesso rispetto all’attività con leva finanziaria. È possibile fare clic qui per saperne di più su beta-slippage ed esempi.

Il decadimento ETF leveraged si presenta come un invito a venditori allo scoperto. Clicca qui se vuoi sapere perché è una cattiva idea.

Derive mensili e annuali su 9/3/2019

Sono necessarie definizioni. “Lev” è il fattore di leva. “Return” è il rendimento totale di un ETF (compresi i dividendi). “IndexReturn” è il rendimento totale dell’indice sottostante, misurato su un ETF non leveraged (anche con dividendi). “ETFdrift” è la deriva dell’ETF rispetto all’indice leveraged. “TradeDrift” è la deriva relativa a una posizione equivalente nell’indice non leveraged. ETFdrift e TradeDrift sono calcolati come segue, dove Abs è l’operatore del valore assoluto.

ETFdrift = Return – (IndexReturn x Lev)

TradeDrift = ETFdrift/Abs (Lev.)

“Decadimento” è deriva negativa. “Mese” sta per 21 giorni di negoziazione, “anno” per 252 giorni di negoziazione.

Una deriva è una differenza tra 2 ritorni, quindi può essere inferiore a -100%.

BDCL e TVIX sono exchange-traded notes. Gli ETN comportano ulteriori rischi di controparte.

In 1 mese:

  • Il leveraged volatility ETN (TVIX) ha il peggior decadimento mensile con una deriva -4% normalizzata a 1x l’esposizione dell’indice sottostante. Gli ETF leveraged semiconductor, long e inverse, hanno entrambi un decadimento mensile normalizzato oltre il -1%.
  • La deriva mensile positiva più alta è nell’inverse leveraged silver ETF (DSLV) con una deriva dell ‘ 1,76% normalizzata a 1x l’esposizione dell’indice sottostante, in una grande perdita. Segue l’ETF inverse leveraged in long-term T-bonds (TMV) con una deriva normalizzata vicina all ‘ 1%, anch’essa in perdita. Le derive sono positive per gli ETF long e inverse in argento e obbligazioni a causa delle forti tendenze mensili delle attività sottostanti.

In 1 anno:

  • Il peggior decadimento è nel leveraged inverse biotechnology ETF (LABD), con una deriva normalizzata di -18.45%. Anche gli ETF leveraged in volatility (TVIX) e semiconductors (SOXL) mostrano una deriva normalizzata oltre il -10%. Le biotecnologie e i semiconduttori hanno sofferto di un’elevata volatilità con conseguenti decadimenti significativi per prodotti lunghi e inversi.
  • La deriva positiva più alta è per l’ETF a leva inversa nei minatori d’oro (POLVERE), con una deriva normalizzata superiore al 30% in perdite pesanti. Anche gli ETF a leva inversa in oro (DGLD), argento (DSLV) e titoli del Tesoro a lungo termine (TMV) mostrano derive positive normalizzate sopra il 6%.

La deriva commerciale di 12 mesi dell’ETF P 500 con leva inversa (SPXU) è solo leggermente negativa (-2%), nonostante l’insolito whipsaw negli indici azionari. SPXU ha derive storicamente positive su intervalli di tempo più lunghi: controlla qui le derive sui periodi di 3 e 7 anni. Dimostra ancora una volta che SPXU può essere uno strumento di copertura a buon mercato rispetto ad altri derivati. La reale deriva di una posizione di copertura dipende da quando viene riequilibrata. È meglio riequilibrare vicino al supporto tecnico e alle zone di resistenza. Le prossime zone di supporto per S & P 500 sono nelle aree 2,800, 2,720 e 2,620 (hanno giocato più volte come zone pivot negli ultimi 12 mesi), mentre 2,940 è diventato una forte resistenza nelle ultime settimane. I supporti e le resistenze riguardano la psicologia di gruppo, non la scienza difficile.

Grafico di S & P 500 futures di Finviz

Le derive di 12 mesi rimangono significativamente negative per gli ETF long e inverse leveraged basati sul Nasdaq 100, che è stato più volatile. Il cortocircuito di un bene o l’acquisto di un prodotto inverso implica anche una deriva dovuta all’inflazione. Qualunque sia l’attività e l’azione di prezzo, una posizione corta o inversa non a leva subisce un pregiudizio negativo pari al tasso di inflazione. Non è stata una grande preoccupazione negli ultimi anni, ma è meglio tenerlo a mente.

Dal 2015, Quantitative Risk & Value (QRV) fornisce un indicatore di rischio sistemico e strategie basate su di esso. SPXU può essere utilizzato in tattiche di copertura scalate in base al livello di rischio del mercato e alla tolleranza al rischio dell’investitore. In un mondo di probabilità, è un approccio più realistico di un semplice rischio on / rischio off. Inizia con una prova gratuita di due settimane e scopri come QRV può migliorare le tue decisioni di investimento.

Divulgazione: Io sono / siamo SPIA lunga, QQQ, TLT, XBI. Ho scritto questo articolo da solo, ed esprime le mie opinioni. Non sto ricevendo un risarcimento per questo (diverso dalla ricerca di Alpha). Non ho alcun rapporto d’affari con qualsiasi azienda il cui stock è menzionato in questo articolo.

Ulteriori informazioni: azioni lunghe, oro, argento, obbligazioni, contanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.