Articles

Josephine St. Pierre Ruffin | 1842-1924) / Mount Auburn Cemetery

Meglio conosciuto come leader dei diritti civili e autore, Josephine St. Pierre Ruffin è nato il 31 agosto 1842.

Nata a Boston, Josephine St. Pierre Ruffin era la figlia, e più giovane di sei figli, di John ed Eliza St. Pierre. Sua madre era originaria della Cornovaglia, in Inghilterra. Suo padre, un commerciante di abbigliamento di successo Boston, era di ascendenza mista che comprendeva un padre dalla Martinica e la madre con africano, patrimonio francese e nativo americano. Josephine St. Pierre ha ricevuto la sua prima educazione a Salem, MA, dove le scuole non sono state segregate. Nel 1855, dopo che Boston integrò le sue scuole, fu mandata alla Bowdoin School nel West End della città. Ruffin finito la sua formazione con due anni di scuola di finitura e tutoraggio privato a New York City.

Nel 1858, Josephine St. Pierre sposò George Lewis Ruffin (1834-1886). Ruffin, nato a Richmond, VA, si trasferì con la sua famiglia a Boston nel 1853 dopo che la Virginia approvò una legge che vietava agli afroamericani di imparare a leggere. Poco dopo il matrimonio, i Ruffins si trasferirono a Liverpool, in Inghilterra, come protesta contro la decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti nel caso Dred Scott, che convalidava la legalità della schiavitù. Dopo sei mesi, i Ruffins tornarono a Boston. Durante la guerra civile i Ruffins sostennero lo sforzo bellico reclutando afroamericani per l’Esercito dell’Unione e servendo nel comitato igienico-sanitario della città.

Durante questo periodo hanno anche acquistato una casa in Charles Street a Beacon Hill e ha iniziato una famiglia. I Ruffins ebbero cinque figli: Hubert St. Pierre, Florida Yates, Charles Stanley, George Lewis e Robert (morto nell’infanzia). Dopo la guerra, George Ruffin è diventato il primo afroamericano a laurearsi alla Harvard Law School e il primo giudice afroamericano nel Nord, assicurando per se stesso e sua moglie uno status sociale elevato. Ruffin ha usato la sua posizione per aiutare gli sforzi relativi ai diritti civili, al suffragio e alle riforme del welfare della guerra civile. Nel 1879, Ruffin organizzò la Boston Kansas Relief Association per aiutare a combattere la crisi finanziaria del Kansas dopo che masse di afroamericani migrarono lì e misero a dura prova l’economia dello stato. Ha anche lavorato come visitatore per le associazioni di beneficenza associate di Boston e nei consigli esecutivi della Massachusetts Moral Education Society e della Massachusetts School Suffrage Association. Come membro fondatore della Massachusetts School Suffrage Association, Ruffin conobbe il collega fondatore dell’associazione e riformatore Julia Ward Howe. Howe, insieme alla suffragista Lucy Stone, aveva anche fondato il New England Women’s Club nel 1868 e invitato Ruffin a unirsi a metà degli anni 1890. Quando Ruffin si unì al New England Women’s Club, fu il suo primo membro afroamericano.

Oltre al suo lavoro sociale attivo, Ruffin ha scritto per il Courant, un giornale nero settimanale, ed è diventato un membro della New England Women’s Press Association. Dopo la morte del marito nel 1886, Ruffin fondò the Woman’s Era, il primo giornale del paese pubblicato da e per le donne afroamericane. Oltre a finanziare la carta, lei e la figlia Florida servito come i suoi co-editori. Il documento illustrato, pubblicato mensilmente, ha esortato i suoi lettori a diventare più informati e più attivi su questioni pubbliche come il suffragio e i diritti civili. Josephine e Florida Ruffin hanno pubblicato e diffuso l’era femminile per sette anni.

Josephine Ruffin divenne un collegamento vitale tra i ricchi cittadini bianchi e afroamericani di Boston. Anche se ha lavorato e socializzato con molti riformatori bianchi come membro del New England Women’s Club, le leggi Jim Crow hanno portato nuova resistenza all’integrazione a Boston. Per incoraggiare le donne afroamericane della classe media di Boston a essere più coinvolte nel lavoro di riforma, Ruffin fondò il Women’s Era Club nel 1893. Anche se non specificamente un club per le donne afro-americane, Era Club delle donne è stato fondato e governato da donne nere. Il motto del club,” Make the World Better”, esprime perfettamente la convinzione di Ruffin che le donne afroamericane fossero una componente vitale della lotta per la parità di diritti per tutti gli americani, bianchi e neri, uomini e donne. Come il New England Women’s Club, il New Era Club era composto da donne della classe media ben istruite che lavoravano su questioni relative al miglioramento della comunità. Il club raccolse fondi per borse di studio, sponsorizzò asili, organizzò cliniche sanitarie e ospitò eventi letterari e mostre d’arte.

Nel 1895 Ruffin organizzò la prima conferenza nazionale per i club femminili neri a livello nazionale. Un centinaio di donne, in rappresentanza di venti club in dieci stati diversi, viaggiato a Boston per partecipare alla conferenza. L’organizzazione dei club femminili divenne nota come Federazione Nazionale delle donne afro-americane. Nel 1896, l’associazione si fuse con la Lega delle Donne colorate per formare l’Associazione Nazionale delle donne colorate. Ruffin è stato vicepresidente della nuova organizzazione.

Nel 1900 Ruffin frequentò la General Federation of Women’s Clubs a Milwaukee, Wisconsin come rappresentante di tre diverse organizzazioni: il New Era Club, il New England Women’s Club e il New England Women’s Press Club. Dopo aver appreso che l’appartenenza del Club New Era era composta da donne afroamericane, il comitato esecutivo della Federazione Generale non avrebbe permesso a Ruffin di sedersi per conto del club. Anche se le fu permesso di sedere per conto delle altre due organizzazioni che intendeva rappresentare, Ruffin rifiutò di sedere per uno dei club per principio e fu bandito dalla conferenza. Gli eventi sono stati ampiamente pubblicati in tutta la nazione e divenne noto come l ” incidente Ruffin.”Il Women’s Era Club continuò a combattere i pregiudizi razziali, ma si sciolse nel 1903.

Ruffin rimase un membro attivo della comunità di Boston sostenendo le cause in cui credeva. Nel 1902 ha contribuito a organizzare e servito come vice-presidente della American Mount Coffee School Association per raccogliere fondi per la scuola a Mount Coffee in Liberia. È stata anche membro fondatore dell’Associazione per la promozione della formazione dei bambini nel Sud. Nel 1910 Ruffin divenne uno dei membri fondatori del Capitolo di Boston della NAACP. Nello stesso anno, ha fondato la Lega delle donne per il servizio alla comunità, che esiste ancora oggi. Nel 1999 un busto in bronzo di Josephine Ruffin è stato installato presso la Massachusetts State House come parte della mostra permanente “Hear Us”, che onora sei donne del Massachusetts che hanno superato le avversità per dare importanti contributi alla società nello stato e nella nazione.

Ruffin monumento

Josephine St. Pierre Ruffin è sepolto a Mount Auburn nel lotto 4960, Indian Ridge Path.

Ulteriori letture su Josephine St. Pierre Ruffin sono disponibili nella nostra guida African American Heritage Trail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.